• La probabilità che il futuro sia uguale al passato è nulla

  • Ciò che sono è sufficiente solo se riesco ad esserlo

  • La voce dell'intelletto è fioca, ma non si dà pace finché non ottiene ascolto

  • Un giorno senza un sorriso è un giorno perso

  • Il futuro entra in noi, per trasformarsi in noi, molto prima di essere accaduto

  • Non c'è vento a favore per chi non conosce il porto

  • Fate ciò che potete, con ciò che avete, dove siete

  • Agisci sempre in modo da aumentare il numero delle scelte

  • La magia ha una sua struttura: è possibile scoprirla e insegnare ad usarla

  • ...se ho visto così lontano è perchè sono salito sulle spalle di giganti...

  • Il compito principale nella vita di un uomo è di dare alla luce sé stesso

  • Un problema non può essere risolto con lo stesso tipo di pensiero che lo ha generato

  • Gli uomini sono agitati e turbati, non dalle cose, ma dalle opinioni che essi hanno delle cose

Affari di famiglia

Solo il 33% delle aziende Europee supera il primo passaggio generazionale, percentuale che si riduce al 15% al secondo passaggio (Commissione Europea, 2008)

Bisogna considerare che nelle aziende familiari le emozioni sono potenziate dalla contemporanea esistenza di legami attorno a quattro nodi cruciali (Francescato D.) per gli esseri umani in generale:

1. l'amore;

2. il denaro;

3. il potere;

4. il lavoro.

Questo costituisce sia un potenziale Punto di Forza che una fonte di possibili problemi, che spesso emergono con particolare asprezza nelle fasi di cambiamento aziendale, quale il passaggio del testimone da una generazione all'altra.

Le quattro dimensioni dell'Analisi Organizzativa Multidimensionale Integrata che sono:

1. la dimensione strategico-strutturale;

2. la dimensione funzionale;

3. la dimensione psicodinamica;

4. la dimensione psicoambientale

delle imprese familiari, sulla base della nostra esperienza di interventi di sviluppo, evidenziano differenti Punti di Forza e Punti di Debolezza.

Fattori che ci sembra opportuno evidenziare sono rappresentati ad esempio dal ristretto numero di dipendenti e dalla gestione di tipo "familiare" che unitamente alla coabitazione prolungata forniscono ripetute occasioni di conoscenza confidenziale e, con esse l'opportunità di sviluppare rapporti connotati da intimità e/o appartenenza che favoriscono la formazione di un'identità di gruppo.

Un ruolo importante, lo gioca molto probabilmente la configurazione dell'organizzazione; le imprese devono la loro sopravvivenza ed il loro sviluppo al mercato esterno, che rappresenta un territorio da conquistare, da assicurarsi.

Esso costituisce "la minaccia", o "la sfida" esterna intorno alla quale il gruppo si allea.

I rapporti tra pari solitamente sono percepiti come arricchenti, quelli con i superiori sono più spesso sede di conflittualità e la leadership è rappresentata di frequente con uno stile autoritario.